Articoli filtrati per data: Gennaio 2016

5 mosse per risparmiare sulla bolletta della luce

Tranquilli, non vi sto chiedendo di tornare indietro di 50 anni.
Le candele fanno atmosfera, è vero, ma dall'avvento dell'energia elettrica non sono più ormai una necessità, a meno che non vada via la corrente. Sempre meglio averne una scorta a casa però... non si sa mai.
La sveglia ormai è rigorosamente elettrica o a batterie e i libri, anch'essi, sono ahimè in via di estinzione.

Il passato contrapposto al presente.

Giusto per introdurre l'argomento di questo post e rispondere alla domanda: “Come risparmiare sulla bolletta della luce?

Ditemi voi quante volte vi è capitato di sentire: «Non capisco come mai mi arrivano bollette così alte, eppure non consumiamo molto!»
Oppure: «Sicuramente c'è qualche errore nella bolletta. Non è possibile che sia così alta. Siamo sempre così attenti!»
E guardandovi in giro vedete che in ogni camera c'è una luce accesa.
Eppure non ti è sembrato di vedere nessuno.
Il televisore in ogni camera è acceso... eppure siete tutti nel salone. Com'è possibile? Che sia un caso di poltergeist? Ti chiedi guardandoti in giro inquieta.
Ma sembrano tutti così tranquilli... non può essere un poltergeist allora.

Ma allora... di cosa si tratta davvero?

Semplice.
Molto spesso pensiamo di essere attenti alle spese, di avere una certa oculatezza nei consumi, di non poter essere noi a consumare così tanta energia. È la bolletta che sbaglia.

Ma ne siamo poi così sicuri?
Il consumo di energia elettrica è maggiore d'inverno, quando le giornate si accorciano. A meno che non facciate parte di coloro che hanno a casa condizionatori e che a ferragosto vanno in giro con i maglioncini!

Ma vediamo come possiamo risparmiare.

Leggi tutto...

Zuppa con funghi, patate e cicoria

Quando arriva il freddo non c'è niente di più piacevole di una bella zuppa calda.
Fuori tira un vento gelido, magari qualche fiocco di neve scende timidamente e le temperature sono rigide.
Dentro c'è un bel calduccio, ci godiamo il fuoco e cerchiamo calore anche dai cibi o dalle bevande.

Questo è il momento ideale per sbizzarrirci con le zuppe.

Sono fantasiose, possono essere fatte con qualsiasi ingrediente e sono anche un toccasana per il nostro organismo, depurandolo e rinforzandolo.

Quella che vi propongo per iniziare è un'ottima zuppa dedicata agli amanti dei funghi.
Con l'aggiunta di cicoria (la coltivo nel mio orticello) e patate avrà un tocco in più.

Quando l'ho preparata nell'orto c'erano ancora le foglie di ravanello e le piante di zucca non erano ancora seccate. Quindi ho aggiunto a questa zuppa anche le cime delle piante di zucca che ho scoperto essere squisite!
I funghi utilizzati sono i cardoncelli, così carnosi e saporiti o, in alternativa, i pleurotus. Se poi avete la fortuna di poter reperire i deliziosi porcini... beh, non c'è bisogno di farvi scegliere!

I cardoncelli sono funghi non proprio a buon prezzo. Normalmente vanno tra i 9 e i 10 euro al chilo. Ma valgono il costo.
La filosofia per essere econogici è sempre la stessa: non quantità, ma qualità.
Una volta ogni tanto si può fare, anche se costa un po' di più! L'importante è che siano funghi freschi.

Leggi tutto...

Zenzero: un antinfiammatorio naturale

Nome latino: Zingiber officinale Roscoe
Famiglia: Zingiberaceae
Parti utilizzate: la radice (o rizoma)
Un po' di storia: è originario dell'Asia e delle isole del Pacifico, ma era già noto ai Romani, che ne conoscevano sia le proprietà aromatiche che salutari.
Fu la prima spezia orientale a diffondersi oltre i suoi confini, grazie alla facilità di trasporto.
E per conservarlo salvaguardandone le proprietà lo si ricopriva con sciroppi di zucchero o con miele e se ne ricavavano poi bevande rinfrescanti.
Ancora oggi lo zenzero viene usato per aromatizzare liquori, birre e bibite analcoliche. Lo zenzero polverizzato, invece, è molto usato dai popoli orientali e di lingua inglese nel curry, nelle salse e nei dolciumi.

Leggi tutto...

Tè allo zenzero: un rimedio antifreddo

Una volta scoperti i benefici dello zenzero non si può non usarlo per combattere il freddo e i mali di stagione.

Lo zenzero agisce sul sistema circolatorio periferico e per questo è adatto per riscaldare mani e piedi e donare una sensazione di benessere generale.

Il tè allo zenzero combatte l'indigestione, la nausea, previene e cura il raffreddore e, soprattutto, sprigiona calore.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Se si può risparmiare e allo stesso tempo aiutare anche l'ambiente
perchè non farlo?

diventa anche tu
100% econogico

( Econogico? Cosa significa? )

registrati ora!

oppure accedi utilizzando un account social:

 

Accedi oppure Registrati ora!

Accedi utilizzando un account:

 

oppure se sei già registrato a "Una moneta per Gaia" digita le tue credenziali di accesso:

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando un un link o proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.