Salsa delicata alle noci
Fonte immagine: Pixabay

Salsa delicata alle noci

Invece di comprare pesti e salse già pronte, ricche di conservanti, additivi, zuccheri, olio di palma e tutto ciò che vi è di più innaturale, perché non provate almeno una volta a settimana a dedicarvi alla creazione di piatti sani e genuini per tutta la famiglia?
Soprattutto le salse e i pesti non richiedono molto tempo e certamente non sono complessi da preparare, ma almeno sono stati fatti da voi e ogni prodotto industriale non acquistato è sempre un passo in più verso il rispetto del mondo in cui viviamo.

Questa salsa alle noci è preparata tutta “a crudo” e quale periodo migliore di Ottobre e Novembre per farla?
Ora le noci “italiane” potete trovarle sfuse dal vostro fruttivendolo (mi raccomando, chiedete sempre la provenienza e se non vi fidate del vostro fruttivendolo, cambiatelo!).

Se vi fidate di chi ve le vende potete anche farne una scorta ed evitare quindi di comprare al supermercato quelle provenienti dall'estero e trattate per essere sbiancate.
Io la stessa cosa la faccio anche per i legumi: li compro secchi quando è periodo e li conservo nei contenitori di vetro.

Ma passiamo alla ricetta.

Ingredienti per 4/6 persone

  • 150 g di noci
  • 1 o 2 spicchi di aglio (in base ai gusti)
  • 60 g circa di mollica di pane integrale non spugnoso
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 200 ml di panna di soia
  • latte (anche di soia)
  • un pizzico di sale integrale
  • prezzemolo

Procedimento

Tagliate il pane (meglio se raffermo) a tocchetti, mettetelo in un contenitore e copritelo di latte.
Mentre aspettate che il latte si ammorbidisca preparatevi le noci (a meno che non le abbiate prese già ripulite).   
Versate le noci nel mixer e tritatele in maniera grossolana.
Aggiungeteci l'aglio e il prezzemolo e date un'altra tritata.
Strizzate quindi il pane e versatelo nel mixer insieme all'olio e alla panna di soia.
Il sale vi consiglio di aggiungerlo verso la fine, quando la crema è ben amalgamata.

La salsa risulterà un po' densa, ma basterà aggiungere l'acqua di cottura della pasta per dargli la consistenza desiderata.

Se conservata in frigo si mantiene per due giorni.

Il tocco in più: chi ama i gusti forti può aggiungerci il pepe o lo zenzero in polvere, mentre chi la preferisce senza panna dovrà aggiungere un po' più olio.

Torna in alto
Se si può risparmiare e allo stesso tempo aiutare anche l'ambiente
perchè non farlo?

diventa anche tu
100% econogico

( Econogico? Cosa significa? )

registrati ora!

oppure accedi utilizzando un account social:

 

Accedi oppure Registrati ora!

Accedi utilizzando un account:

 

oppure se sei già registrato a "Una moneta per Gaia" digita le tue credenziali di accesso:

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando un un link o proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.