La spesa di settembre: una porta sull'autunno
Fonte immagine: Pixabay

La spesa di settembre: una porta sull'autunno

Come cantavano i Righeira negli anni '80 "L'estate sta finendo...".
A settembre l'estate lascia lentamente ma inesorabilmente il passo all'autunno con l'equinozio d'autunno (il 23 settembre) in cui la durata del giorno è uguale a quella della notte.
I giorni si accorciano e ci si prepara mentalmente alle buie giornate invernali, ma l'inverno è ancora lontano e gli scampoli d'estate ci portano a passare ancora del tempo all'aria aperta e a girare tra i paesini in cerca di sagre e allegria.

Un tempo questo mese era dedicato alle provviste, alle conserve e alle scorte per l'inverno. Ora è invece il mese in cui sia il nostro corpo che la nostra mente si proiettano al rientro nella routine quotidiana, con le code nel traffico, i bambini da portare a scuola e il capo che rompe sempre.
Settembre è anche il mese dell'uva, il mese in cui in molte regioni inizia la vendemmia e per questo motivo è il mese che celebra il trionfo di Bacco, il dio del vino.
Il mese dell'uva, degli ultimi succosi fichi e delle nocciole, mentre le zucche concludono la loro maturazione in vista della loro conservazione per l'inverno.
Tuffiamoci quindi in questo preludio d'autunno!

Uva
Mele
Pere
Zucca
Nocciole
Menta
Origano

Uva

L'uva accompagna il nostro organismo nel passaggio di stagione che settembre ci porta ad affrontare.
Ha molteplici proprietà benefiche: è indicata in caso di anemia e affaticamento (grazie alla presenza della quercetina, un flavonoide naturalmente presente nell'uva rossa, che ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti ed è una fonte di energia), ha proprietà antiossidanti e antivirali, ha effetto diuretico e leggermente lassativo, facilita il processo digestivo, aiuta l'organismo a ridurre il livello di colesterolo "cattivo" nel sangue e a eliminare l'acido urico.
Contiene ferro, calcio, fosforo, sodio e magnesio, vitamina C, le dieci vitamine del gruppo B ed è costituita principalmente da acqua (tra il 72 e l'84 % circa).  
La presenza del resveratrolo (contenuto nella buccia) e di polifenoli fa sì che abbia un'azione antibatterica, antinfiammatoria, antiossidante e anticancro.
Non tutti sanno inoltre che l'uva contiene il boro, un oligoelemento necessario per la salute delle ossa e quella celebrale.
Dal punto di vista nutrizionale non ci sono particolari differenze tra uva bianca e uva rossa, in quanto hanno più o meno le stesse calorie. La differenza è più a livello terapeutico poiché l'uva rossa ha una maggiore quantità di ferro, di sostanze flavonoidi e antiossidanti rispetto all'uva bianca.

Torna su

Mele

La mela è originaria dell’Asia Minore e attraverso l’Egitto e la Grecia arriva in Europa, dove già all'epoca dell’Impero Romano viene decantata per le sue proprietà terapeutiche (e ancor oggi si usa dire: "Una mela al giorno toglie il medico di torno!").
È presente in molti miti e leggende (soprattutto i miti greci) oltre che in molte religioni (prima fra tutte quella cristiana, con la storia di Adamo ed Eva).
È principalmente costituita da acqua e contiene tra il 9% e il 12% di zuccheri. Nella mela sono presenti vitamine molto importanti come la vitamina A, B1, B2, C e PP, oltre a sali minerali e oligoelementi come calcio, cloro, ferro, rame, magnesio, zolfo, potassio, fosforo. Contiene poi la pectina, importante perché contribuisce ad abbassare il colesterolo cattivo nel sangue e la procianidina (una sostanza antiossidante) che contrasta l'invecchiamento delle cellule e quindi lo svilupparsi dei tumori.
Consumata cruda è un ottimo astringente, e viene ben tollerata da chi ha problemi di diabete poiché contiene il fruttosio che viene assorbito dall'organismo umano senza bisogno dell'insulina.
Oltre al fruttosio contiene anche la pectina, che permette di tenere sotto controllo la glicemia.
La mela previene le malattie cardiache e contiene delle sostanze chiamate fitonutrienti che hanno la proprietà di prevenire l'insorgere di malattie celebrali come l'Alzheimer e il morbo di Parkinson.
In parole povere: mangiatela con regolarità se volete mantenere il vostro organismo più sano!

Torna su

Pere

La pera è originaria dell'Asia Minore e ne esistono più di 5000 varietà al mondo. Nel '700 era uno dei frutti preferiti dall'aristocrazia e sembra che Luigi XIV ne fosse ghiotto.
Contiene pochissime calorie ed è adatta quindi ai regimi dietetici, ha un alto contenuto di fibre ed è facilmente digeribile.
Aiuta a regolare la pressione sanguigna, ad abbassare il colesterolo e ha un benefico effetto pulente sull’intestino, combattendo così la stitichezza. Ha un alto contenuto di potassio e una discreta presenza di vitamina C. La sua composizione la rende un frutto adatto all’alimentazione dei bambini, fin dallo svezzamento.

Torna su

Zucca

Insieme alla patata e al pomodoro è stato uno dei primi ortaggi portati in Europa dopo la scoperta dell'America e fino a poco tempo fa le zucche di varie forme e dimensioni venivano usate come contenitori per l'acqua, il vino o le vivande.
Tra i componenti principali della zucca troviamo indubbiamente il betacarotene, le vitamine A, B e E. La zucca è inoltre un ortaggio ricco di minerali quali calcio, sodio, potassio, fosforo, rame, magnesio, ferro, selenio, manganese e zinco.
Il betacarotene presente nella zucca aiuta a contrastare i radicali liberi, rallentare l'invecchiamento delle cellule, proteggere il sistema circolatorio.
Per limitare la perdita delle proprietà della zucca l'ideale è la cottura al vapore e può essere mangiata anche cruda grattugiata nelle insalate.

Inoltre può essere usata per creare simpatiche lanterne per la festa di Halloween. Scopri come.

Torna su

Nocciole

Hanno tantissime proprietà e della pianta vengono utilizzate a livello fitoterapico anche le foglie e la corteccia.
Foglie e corteccia hanno infatti proprietà astringenti, antiinfiammatorie, febbrifughe e depurative.

L'olio estratto dalle nocciole contiene calcio, vitamine B6, B1, B2 e PP, promuove la rigenerazione cellulare e stimola la circolazione, è nutritivo, rimineralizzante, energetico e può essere d'ausilio nei periodi di convalescenza.

Le nocciole sono un alimento molto energetico e contengono rilevanti quantità di potassio, fosforo, magnesio, ferro, manganese, rame e selenio oltre ad essere la varietà di frutta secca più ricca di vitamina E, l’antiossidante per eccellenza.

Possono essere utilizzate nella preparazione di biscotti o di saporiti pesti come il Pesto fresco di foglie di ravanello con nocciole e limone o il pesto di zucchine.

Torna su

Menta

Rinfrescante, tonificante generale, distensiva del sistema nervoso, antispastica e antisettica.
Il suo aroma fresco viene apprezzato soprattutto d'estate sia nelle insalate sia con le zucchine cotte al vapore o fritte sia come bevanda dissetante e digestiva sotto forma di tisane o di tè. Ha un buon contenuto di minerali e vitamine e viene usata oltre che per arricchire i cibi e preparare gustosi liquori anche come dentifricio naturale fatto in casa.

Torna su

Origano

L'origano è l'aromatica per eccellenza usata nelle pizze e per condire i pomodori. Ma non è solo questo. Come tutte le aromatiche ha proprietà curative e medicinali che spesso non sono molto conosciute. I suoi effetti curativi agiscono principalmente sull'apparato respiratorio e digestivo e la vera e propria "droga" (dunque la parte più importante di una pianta a livello curativo) sono le sommità fiorite, che vengono raccolte tra giugno e agosto e fatte essiccare in mazzi, all'ombra e in luogo ventilato. Inoltre mettendo una manciata di origano nell'acqua del bagno o come pediluvio svolge un'azione stimolante, purificante e deodorante.

Torna su

Torna in alto
Se si può risparmiare e allo stesso tempo aiutare anche l'ambiente
perchè non farlo?

diventa anche tu
100% econogico

( Econogico? Cosa significa? )

registrati ora!

oppure accedi utilizzando un account social:

 

Accedi oppure Registrati ora!

Accedi utilizzando un account:

 

oppure se sei già registrato a "Una moneta per Gaia" digita le tue credenziali di accesso:

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando un un link o proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.