Sai cosa mangi?

Abbiamo sempre mangiato cibi industriali, chi tra di noi non l'ha mai fatto scagli la prima pietra.
E quasi mai abbiamo letto le etichette di ciò che mangiavamo o ci siamo fermati a pensare a quale fosse l'impatto sociale e ambientale dei cibi che compravamo.

Fortunatamente le cose stanno cambiando e grazie alla diffusione dell'informazione e agli obblighi derivanti per i produttori di inserire nell'etichetta maggiori informazioni sui contenuti e sulla provenienza del prodotto, noi consumatori abbiamo a disposizione delle armi molto potenti per decidere cosa è giusto mettere nel nostro piatto e salvaguardare la nostra salute e quella del pianeta in cui viviamo.

Sapevi che l'olio di palma fa male e che è presente nella maggior parte dei prodotti industriali che acquistiamo? Ma sapevi anche che per produrlo vengono incendiati ettari ed ettari di foreste vergini?
Sapevi che in alcuni gelati industriali viene messo l'anticongelante per auto per mantenerlo cremoso?
Che coloranti e conservanti sono sperimentati sugli animali?
Che alcuni coloranti sintetici sono derivati del petrolio e del carbon fossile?

L'informazione è l'unica arma che può darci la libertà di scegliere, di essere consumatori consapevoli.

Quest'area ha lo scopo di darci gli strumenti per conoscere ciò che mangiamo e di portarci a scegliere uno stile di vita più sano: Km 0, prodotti di stagione, prodotti naturali ed ecologici... si può e si deve fare.
Premiamo chi rispetta la natura, chi rispetta la terra che lavora e chi non sfrutta né gli uomini né gli animali per darci il cibo.
Meglio mangiare di meno ma mangiare bene.

Il consumatore può fare pressione sulle multinazionali, sulle aziende dell'industria alimentare, può costringere i produttori a evitare sostanze dannose per l'uomo e per la Terra, può costringere i produttori a rispettarci e non a trattarci come “bestiame” dal quale spillare soldi.
Secondo voi LORO mangiano ciò che producono?

“Ho bisogno di conoscere la storia di un alimento. Devo sapere da dove viene. Devo immaginarmi le mani che hanno coltivato, lavorato e cotto ciò che mangio.”
(Carlo Petrini)

Sale: quale scegliere? In evidenza

Il sale ha origini antichissime.
Il suo uso si fa risalire al Neolitico, quando l'uomo da cacciatore-raccoglitore si trasforma in allevatore-agricoltore e la sua natura stanziale (ormai viveva laddove coltivava e allevava) lo porta a cercare metodi di conservazione del cibo.
Il sale entra quindi nella storia dell'uomo per necessità e viene usato inizialmente come conservante.
Con il passare del tempo si sviluppa (anche grazie al benessere raggiunto dalle prime civiltà) il senso del “gusto” e il sale diventa indispensabile nella creazione di piatti sempre più saporiti e ricchi.

Leggi tutto...

Cibi scaduti: posso ancora mangiarli? In evidenza

Nell'articolo “Date di scadenza: conosci la differenza?” abbiamo visto la differenza tra le varie diciture presenti sui prodotti che ogni giorno acquistiamo.
Rimane ora da chiedersi: c'è modo di capire se posso mangiare un cibo scaduto?

Sicuramente ci sono dei criteri di base che ci possono aiutare ad evitare delle intossicazioni alimentari e vista e olfatto ci vengono in aiuto.

Ma vediamo alcuni esempi.

Leggi tutto...

Date di scadenza: conosci la differenza?

Quante volte ci sarà capitato di leggere la data di scadenza di un prodotto e chiederci se mangiarlo o meno.
Mi farà male? Lo devo proprio buttare, che faccio? Lo mangio, non lo mangio...

Vediamo quando (e se) è il caso di mangiare un prodotto DOPO la data di scadenza.
Già, perché non è detto che un prodotto scaduto debba essere per forza buttato nell'immondizia.

Vediamo come si legge una data di scadenza e se possiamo mangiare il prodotto.

Due sono le diciture che normalmente troviamo sulle confezioni: “consumarsi preferibilmente entro” e “consumarsi entro”.

Ma qual è la differenza?

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
Se si può risparmiare e allo stesso tempo aiutare anche l'ambiente
perchè non farlo?

diventa anche tu
100% econogico

( Econogico? Cosa significa? )

registrati ora!

oppure accedi utilizzando un account social:

 

L'archivio di sai cosa mangi?

Accedi oppure Registrati ora!

Accedi utilizzando un account:

 

oppure se sei già registrato a "Una moneta per Gaia" digita le tue credenziali di accesso:

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando un un link o proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.