Risparmio dell'acqua? I primi consigli per non sprecarla in cucina
Fonte immagine: Kaboompics

Risparmio dell'acqua? I primi consigli per non sprecarla in cucina In evidenza

Il tema di questa settimana è il risparmio dell'acqua!

L'acqua dolce rappresenta circa il 2% di quella disponibile e bisogna tener presente che questo 2% è distribuito sul nostro pianeta in maniera irregolare.

Numerosi stati africani e mediorientali, ad esempio, hanno una bassissima disponibilità idrica.

Mi è rimasto impresso un documentario in cui si mostrava una donna africana che partiva all'alba con la figlia per andare a prendere l'acqua in uno dei rari pozzi presenti nel deserto. Facevano un giorno di viaggio per prendere quel poco di acqua che potevano trasportare. Quella donna portava con sé la giovane figlia (avrà avuto al massimo 10 anni) perché memorizzasse la strada che conduceva ai pozzi. Le tramandava cioè le sue conoscenze, senza mappe, senza GPS, senza cellulari...

Detto questo c'è poco da aggiungere.

Noi abbiamo l'acqua, esce aprendo semplicemente il rubinetto. Ma spesso non siamo capaci di capirne il valore. Basterebbe quindi così poco per evitare lo "spreco"di questa risorsa (da noi data per scontata) e mostrare quindi rispetto anche per chi questa risorsa deve sudarsela ogni giorno.

Pochi piccoli consigli, iniziando da quelli legati all'uso in cucina, per non sprecare l'acqua ma risparmiarla e riciclarla per altri utilizzi.

1. Riutilizza l'acqua di cottura della pasta

Le nostre nonne la utilizzavano sempre, è un ottimo sgrassante! Io la uso calda con il detersivo ecologico e un cucchiaio di bicarbonato (o meglio ancora se vi sono rimasti i limoni spremuti non buttateli: messi nell'acqua calda sprigionano un fresco profumo!).

2. Chiudi spesso il rubinetto quando sciacqui i piatti e le posate

Se non si ha, come me, la lavastoviglie, bisogna trovare il modo di non sprecare acqua. I metodi che utilizzo sono semplici: non lascio mai il rubinetto aperto se non sto sciacquando qualcosa; non apro mai il rubinetto con un getto eccessivo, ma uso l'acqua necessaria per il risciacquo (quindi apro solo un quarto del rubinetto); quando pulisco il lavello e i fornelli spesso prediligo il limone o il mix di acqua e aceto di vino bianco, per evitare di dover risciacquare eccessivamente (infatti il bicarbonato pur essendo un ottimo detergente naturale necessita di acqua supplementare per evitare che rimanga una fastidiosa patina sulle superfici).

3. Lavaggio di frutta e verdura

Basta utilizzare una bacinella per sciacquare la frutta e la verdura e riutilizzare l'acqua per innaffiare le piante. Non usare l'acqua corrente e non lasciarla scorrere (come ho visto fare diverse volte: ci sono persone che usano la zuppiera e lasciano scorrere l'acqua, facendola traboccare per diverso tempo! Tutta acqua sprecata!).

4. Scalda l'acqua per i piatti in una pentola

Non so voi ma abitando in campagna quando apro l'acqua ne deve uscire un bel po' prima di averla calda! In campagna non si è allacciati al gasdotto e bisogna organizzarsi con i cosiddetti "bomboloni", contenitori di GPL che devono essere riempiti  di volta in volta. Per questo è importante evitare consumi eccessivi ed evitare di trovarsi a secco soprattutto in pieno inverno! Perché la legge di Murphy è sempre in agguato e se rimarrai a secco sarà sicuramente in pieno inverno, con la neve e l'addetto del gas che non può raggiungerti! Ho fatto una prova e in pratica consumo più di due secchi di acqua solo per aspettare che sia calda (scopri come non sprecarla). A conti fatti mi conviene più scaldare una pentola di acqua medio/piccola e consumare un po' di gas che farla scorrere aspettando che si scaldi e consumare sia gas che acqua!

Torna in alto
Se si può risparmiare e allo stesso tempo aiutare anche l'ambiente
perchè non farlo?

diventa anche tu
100% econogico

( Econogico? Cosa significa? )

registrati ora!

oppure accedi utilizzando un account social:

 

L'archivio di risparmio energetico

Accedi oppure Registrati ora!

Accedi utilizzando un account:

 

oppure se sei già registrato a "Una moneta per Gaia" digita le tue credenziali di accesso:

Questo sito raccoglie dati statistici anonimi sulla navigazione mediante cookie nel rispetto della privacy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando un un link o proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.